Stats Corner | Difesa, attacco, triple e record

Pubblicato in Stats Corner il Martedì 11 Febbraio 2020, 12:00

La difesa e l'attacco

Trento è la settima miglior difesa del campionato e concede 92,6 punti su 100 possessi: un dato che ha fatto la differenza nelle ultime due partite casalinghe contro Brescia e Cantù, e che ha visto i bianconeri incidere non solo nelle stoppate (2,8 di media di squadra, quarto miglior dato in Serie A) ma anche nei recuperi (6,6 e sesto posto assoluto). 

Il buon impatto difensivo di Aaron Craft e compagni si trasforma poi in un attacco più fluido che anche grazie ai più di 12 punti in transizione a partita ha trovato con il passare delle partite produttività e ritmo: la Dolomiti Energia quando non può correre gioca ragionando (ha il tredicesimo "pace" della LBA, il numero di possessi offensivi giocati a partita) ma resta nella prima metà della classifica in quanto ad efficacia sfruttando la buona tendenza a condividere i palloni dei bianconeri (15,5 assist a partita). 


489

Sono i punti realizzati fino a questo momento dal miglior realizzatore di Trento, James Blackmon: la guardia arrivata da Pesaro sta giocando una stagione di alto livello offensivo nella sua prima annata a Trento segnando 13,6 punti a partita fra campionato ed EuroCup in poco più di 26' di media in campo.

La sua presenza a rimbalzo (3,0 di media) e nel coinvolgere i compagni in attacco (2,0 assist) rendono ancora più brillanti le sue ottime performance da tre punti: il suo 83 su 199 dall'arco (2,3 segnate a partita e il 41,7% di realizzazione) è un numero da record per la storia recente dell'Aquila, basti pensare che il massimo di triple segnate complessivamente in una stagione è detenuto da Beto Gomes a quota 96 (in 59 partite giocate nella stagione 2017-18 / 1 in supercoppa, 69 in campionato e 26 in EuroCup). 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Che aggettivo scegliete per descrivere la partitona di JB? #CavitMVP #WeDieHard

A post shared by Aquila Basket Trento (@aquilabaskettrento) on

 


I record già saltati

Su tutti, quello legati ai punti segnati in una singola partita con la maglia dell'Aquila: i 37 realizzati da Ale Gentile contro l'Arka Gdynia in un match chiave per conquistare la qualificazione alle Top 16 di EuroCup sono entrati nel libro dei record dei bianconeri. Quella performance da 14 su 22 dal campo, cinque rimbalzi e un clamoroso 39 di valutazione è stata una delle più brillanti in assoluto in queste prime 36 partite stagionali disputate dai bianconeri fra le varie manifestazioni. 

Un record legato alla singola partita lo ha pareggiato anche Justin Knox quando ha catturato 14 rimbalzi (tre in attacco e 11 in difesa) nella sconfitta dei bianconeri stavolta nel match di andata contro l'Arka Gdynia: con quel dominio sotto i tabelloni Justin ha pareggiato quanto riuscito in passato a Pascolo (due volte), Owens e Sutton.  

Ben nove giocatori bianconeri, compreso l'ormai ex George King, hanno segnato quest'anno almeno una volta 18 punti in una partita: la dimostrazione plastica di quanto ogni pedina a disposizione di coach Nicola Brienza sia riuscita a farsi trovare pronta a dare un importante contributo offensivo. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La prestazione monstre del nostro @alegentile5 raccontata da @eurosportitalia #WeDieHard

A post shared by Aquila Basket Trento (@aquilabaskettrento) on


E adesso?

Nelle tre settimane che ci separano dalla prossima partita ufficiale in programma domenica 1 marzo al PalaVerde di Treviso (20.45, diretta RAI Sport) i bianconeri si potranno godere qualche giorno di riposo in vista della ripresa degli allenamenti di gruppo di lunedì 17.

L’unico trentino impegnato con le nazionali sarà Andrea Mezzanotte, selezionato dal CT Romeo Sacchetti fra i 16 che giocheranno nei match contro Russia ed Estonia in vista dell’Europeo dell’estate 2021.

In questi giorni ci sarà da seguire l'avventura del nostro gruppo Under 18 in azione a Pesaro a caccia della vittoria in Next Gen Cup, poi dopo un'amichevole contro Cantù (a Bolzano domenica 22 febbraio) i bianconeri torneranno a fare sul serio: ci sono dodici partite sicure sul calendario (l'ultima di Top 16 EuroCup e 11 di regular season), ma solo cinque in casa per lanciare la volata playoff. Alla BLM Group Arena devono transitare ancora Pesaro, Venezia, Fortitudo Bologna, Milano e Varese.