Eurosport Supercoppa 2020 | Venezia

Pubblicato in Eurosport Supercoppa 2020 il Mercoledì 26 Agosto 2020, 12:00

Andiamo alla scoperta delle avversarie della Dolomiti Energia Trentino nel girone C di Eurosport Supercoppa 2020: oggi tocca ad una delle arci-rivali dei bianconeri, la Reyer Venezia!

Andiamo alla scoperta delle avversarie della Dolomiti Energia Trentino nel girone C di Eurosport Supercoppa 2020: oggi tocca ad una delle arci-rivali dei bianconeri, la Reyer Venezia!


Sono forti?

Sì, sulla carta sono probabilmente la squadra più pronta del girone, e tra le favorite anche per il bersaglio grosso alle Final Four di Bologna. Certo, ora dovranno dimostrarlo sul campo: il gruppo orogranata nelle ultime quattro stagioni ha vinto due Scudetti e una Coppa Italia (a Pesaro lo scorso febbraio), e ha saputo confermare nel roster a disposizione di coach Walter De Raffaele i principali artefici di questi grandi e prestigiosi successi. 

Grande difesa (da anni al top in Italia e in Europa), taglia fisica, una profondità di roster senza pari nel girone: Venezia è la squadra da battere, lavora da settimane con il gruppo al completo (al netto dell'intoppo Austin Daye, rientrato dagli USA positivo al COVID e di nuovo in gruppo solo da pochi giorni) e presenta la candidatura più autorevole al posto nella Final Four dedicato a chi vincerà il girone "Nord-Est".


Che si dice in quel di Mestre?

Beh, nelle amichevoli al Taliercio contro Treviso e Fortitudo e poi al torneo di Cagliari (sconfitta contro Milano solo dopo un tempo supplementare) i ragazzi di coach De Raffaele hanno ben impressionato, mostrando chimica e gamba. Stefano Tonut era stato tenuto precauzionalmente a riposo in un paio di occasioni ma sembra essersi ristabilito, nell'ambiente mestrino dal sindaco Brugnaro in giù trapela grande ottimismo e grande senso di compattezza, uno dei principali segreti nel motore della Reyer in questi anni di crescita e di consolidamento ai vertici del basket nazionale ed europeo. 


Chi bisogna tenere d'occhio?

Da dove cominciare? Le armi a disposizione di coach De Raffaele e del suo staff sono davvero davvero tante: avremmo un'idea per il ruolo di "stella" della squadra, ma il solo nome di Michael Bramos fa partire un freddo brivido lungo la schiena a ogni vero tifoso dell'Aquila, quindi cerchiamo di sceglierne un altro. 

Mitchell Watt. Da anni è uno dei centri più completi e più efficaci del campionato, è un attaccante capace di andare a segno in tanti modi diversi grazie ai piedi veloci e ad una mano sinistra edicatissima, ed è un bel grattacapo anche in difesa per la sua capacità di stoppare i tiri degli avversari e presidiare l'area. Quando è in serata, pochi giocatori fanno la differenza sui due lati del campo come questo signore di 208 nato 31 anni fa a Goodyear. 


E il resto del roster?

Fra gli esterni c'è grande fisicità e sostanza: De Nicolao non è un gigante ma ha leadership, visione di gioco e fa tutto quello che un allenatore vuol vedere fare al suo playamker; la difesa è uno dei punti di forza anche dell'altro regista orogranata Stone, un corpo NBA tenuto in Europa solo dai suoi alti e bassi. Tonut e il giovanissimo Casarin (figlio del Presidente della Reyer) si alternano nello spot di guardia, dove oltre al confermato Chappell è stato aggiunto anche un veterano del campionato come Lollo D'Ercole. In ala piccola Bramos è la certezza, Cerella la solidissima alternativa. E assieme a Watt nel reparto lunghi giostrano giocatori di primissima fascia come Daye, Vidmar, Mazzola e il nuovo arrivato Fotu (lo scorso anno a Treviso). 

Ma quanti sono?!


Quando ci giochiamo contro?

Il primo match contro Venezia nel girone D di Supercoppa è in calendario il 2 settembre alla BLM Group Arena; nel "fresco Taliercio" (lo hanno scritto davvero su un comunicato stampa della Reyer!) giochiamo invece nel sesto e ultimo turno, il 14 settembre


I precedenti 

Quella fra Trento e Venezia è una sfida infinita, una rivalità che nel giro di pochissime stagioni ha resto le sfide fra bianconeri e orogranata fra le più attese non solo dalle rispettive tifoserie, ma da tutto l'ambiente della pallacanestro italiana. Inevitabile, quando due formazioni si affrontano per tre anni di seguito nel dolce inferno dei playoff scudetto. La finale 2017 vinta dalla Reyer 4-2, la semifinale del 2018 chiusa 3-1 per Trento nell'apoteosi della BLM Group Arena, i quarti 2019 risolti solo in un'infuocata gara-5 al Taliercio. 

Dieci vittorie e 16 sconfitte per Trento nei 26 precedenti fra regular season e playoff in sei stagioni (diciamo cinque e mezzo per come è andata l'ultima...) di massima serie: nella storia dell'Aquila Basket più sfide solo contro Milano (27), così grazie al doppio incontro di Supercoppa Venezia diventerà l'avversaria più affrontata dai bianconeri nella loro giovane storia nella massima serie.