Cedevita - Dolomiti Energia Trentino | Tre cose da sapere

Pubblicato in Dolomiti Energia Trentino il Lunedì 7 Dicembre 2020, 14:00


Cedevita Olimpija Ljubljana (4-3) vs. Dolomiti Energia TRENTINO (6-2)

7DAYS EuroCup Regular Season, Round 6 | Arena Stozice, Lubiana

Martedì 8 dicembre | ore 18.00

Game Notes (.pdf) | Kinesi Injury Report

Non vuoi perderti nemmeno un appuntamento della Dolomiti Energia Trentino?
Sincronizza il tuo calendario per rimanere sempre aggiornato su date e orari delle partite!


Possibili quintetti

Cedevita Olijmpija
G – Kendrick Perry, G – Rion Brown, F – Jaka Blazic, F – Jarrod Jones, C – Mikael Hopkins

Trento
G – Gary Browne, G – Toto Forray, F – Kelvin Martin, F – Davide Pascolo, C – JaCorey Williams


1) Un gran bel rientro

Quattordici giorni dopo l'ultima fatica prima della pausa, ventisei dall'infortunio che aveva fermato JaCorey Williams: i ritorni in campo della Dolomiti Energia Trentino e del suo centro americano sono andati alla grande nell'importante test del Taliercio. Contro Venezia, in una partita tesa e vibrante per 40', l'Aquila ha mostrato l'identità di gioco e il carattere vincente che aveva contraddistinto i momenti migliori della stagione bianconera: decisivo anche il contributo del lungo americano, che ha indicato la via con 16 punti nel primo tempo (22 in totale) e soprattutto messo subito le marce alte alla difesa aggressiva degli ospiti. 

Al resto ha pensato un fantastico Gary Browne, che ha chiuso il match con un'altra doppia-doppia sontuosa da 24 punti e 10 assist, oltre ad aver rubato sei palloni: una performance che ha ritoccato il massimo stagionale di un giocatore di Trento in campionato per punti realizzati, tiri liberi mandati a bersaglio, palloni recuperati e valutazione. 

 


2) Le parole di coach Brienza

"Per noi è una partita importante - commenta coach Nicola Brienza presentando il match - sotto molti punti di vista. Siamo stati primi nel gruppo per tutta questa fase di regular season finora, e ci teniamo a finire con il miglior piazzamento possibile. Il Cedevita lo conosciamo, è un'ottima squadra composta da tanti giocatori di talento ed esperienza internazionale, e anche a loro servono i due punti per ottenere il passaggio del turno. Arriviamo al match contro Lubiana con nelle gambe lo sforzo della battaglia sportiva contro Venezia, quindi a maggior ragione dovremo essere attenti a ogni minimo particolare in campo: contro la Reyer nei momenti in cui abbiamo un po' accusato la stanchezza siamo calati di qualità facendo tanti errori, sbagliando tiri facili, perdendo alcuni palloni banali, concedendo qualcosa in difesa. In queste piccole ma importanti cose possiamo fare meglio già a partire da domani sera: ci servirà voglia e consapevolezza". 


3) Ljubljana

 

Storia. La storia di questo club è davvero particolare, visto che il KK Cedevita Olimpija è il risultato della fusione di due club storici come l'Olimpia Lubiana e il Cedevita Zagabria: il primo caso di sempre di un'unione di due club appartenenti a due Stati diversi, Slovenia e Croazia. 

Fondati da poco più di un anno, i dragoni di Lubiana (città scelta come base d'azione del club) uniscono due club dal grande passato, visto che l'Olimpia vantava 17 titoli sloveni, il Cedevita 5 campionati coati che l'avevano spinta a diventare una squadra di vertice a livello europeo, con partecipazioni di alto profilo in EuroCup ed Eurolega. 

Precedenti. Trento vanta due precedenti con ciascuna delle due formazioni da cui è nata la squadra slovena: 2-0 contro il Cedevita Zagabria nelle Top 16 del 2018, 1-1 contro l'Olimpia Lubiana. Proprio nella città slovena i bianconeri hanno giocato il primo storico match dell'Aquila in una coppa europea (sconfitta 98-97). Il match di andata in questa edizione di 7DAYS EuroCup invece è stato un monologo bianconero: 61-51 alla BLM Group Arena. 

Roster. Il leader è Kendrick Perry, talentuoso "folletto" da 16 punti e oltre 6 assist di media: attorno alla sua capacità realizzativa e al suo atletismo indemoniato uno dei volti più noti è quello del tiratore sloveno Jaka Blazic (18,3 punti con il 43% da tre), ma occhio anche alle qualità del veteranissimo Roko Ukic e del lungo amerciano Jarrod Jones (11,2 punti e 6,0 rimbalzi di media in coppa).