Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Un "Re" alla corte di coach Brienza: firmato George King

Pubblicato in Dolomiti Energia Trentino il Domenica 21 Luglio 2019, 15:00

Scelto dai Phoenix Suns con la 59a chiamata al Draft NBA del 2018, dopo una stagione in G-League l’ala americana prodotto di Colorado è pronta al debutto in Europa


George King è un giocatore della Dolomiti Energia Trentino: prodotto di Colorado University, l’ala piccola nativa del North Carolina dopo un anno in G-League con i Northern Arizona Suns debutterà a 25 anni in Serie A ed EuroCup.

Vestendo i colori della squadra satellite dei Phoenix Suns, la franchigia che lo aveva scelto con la 59a chiamata del Draft NBA 2018, il classe ‘94 (198 centimetri per 100 chili) in 41 presenze ha prodotto 15.5 punti, 5.3 rimbalzi e 2.5 assist in 31’ di media, mostrando grande efficacia nel tiro dall’arco (42.9% su oltre 5 conclusioni da tre tentate a partita).

George McZavier King Jr. nella sua carriera collegiale in Colorado ha disputato 127 partite, chiudendo con oltre il 40.0% al tiro da tre. Nel suo anno da senior è stato inserito nel secondo miglior quintetto della competitiva conference Pac-12 dopo aver chiuso la stagione a 12.9 punti e 7.8 rimbalzi di media, nel 2016 aveva invece ricevuto il riconoscimento di giocatore più migliorato.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Hail to the KING! Welcome @2bkings! #WeDieHard

A post shared by Aquila Basket Trento (@aquilabaskettrento) on

NICOLA BRIENZA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Diamo il benvenuto a un giocatore sulla cui scelta non abbiamo esitato un istante: King è un giovane di grandissima qualità su entrambi i lati del campo e un elemento perfetto per completare il nostro reparto esterni. In attacco è un’ala che apre il campo con il suo ottimo tiro da fuori ma che sa anche attaccare il canestro; in difesa sfrutta la sua fisicità per proteggere il ferro e avere impatto contro ogni tipo di avversario. Siamo sicuri che ci darà una grossa mano a crescere e allo stesso tempo noi saremo importanti per lui, per fare un passo in avanti nella sua carriera».