La capolista Milano cade alla BLM Group Arena!

Pubblicato in Dolomiti Energia Trentino il Domenica 7 Marzo 2021, 10:56

TRENTO – La Dolomiti Energia Trentino non poteva sognare un modo più bello ed intenso per tornare alla vittoria in campionato: i bianconeri battono 61-60 la capolista Armano Exchange Milano al termine di 40' vibranti di emozioni a non finire e risolti da un tap-in decisivo di Kelvin Martin a 20" dalla fine.

Mvp di serata nel 21° turno di campionato un eccellente Gary Browne da 20 punti, cinque rimbalzi, sette assist e tre recuperi; 15 a referto per JaCorey Williams, con 11 rimbalzi e 6/12 al tiro dal campo. A decidere la sfida contro la corazzata lombarda però è stata la stellare prestazione difensiva dei bianconeri, che hanno costretto il miglior attacco del campionato ad appena 60 punti a referto e che ha resistito anche alle fiammate di Sergio Rodriguez (18 punti) nel finale che sembravano aver spianato la strada alla vittoria degli ospiti.


La cronaca | La partita di Trento comincia con 8’ di intensità difensiva da manuale del basket: lo stratosferico attacco di Milano si schianta più volte contro i difensori bianconeri, che prendono subito il comando del match nel punteggio e arrivano anche al +9 grazie a sei punti di Williams e al buon impatto di Sanders (14-5). Il problema è che con l’Olimpia ogni piccolo errore viene punito oltremodo: bastano un paio di palle perse banali per innescare le triple di Punter e in un attimo è 14-14.

Nel secondo parziale la difesa di Trento continua a fare la voce grossa, e nonostante un paio di prodezze del grande ex di serata Shavon Shields i padroni di casa tornano anche a +6 con una gran schiacciata del “birthday boy” Luke Maye (23-17), poi dopo un timeout di coach Molin è Browne (12 punti a metà partita) a segnare i canestri che tengono avanti l’Aquila all’intervallo lungo nonostante le triple di Roll e Rodriguez (30-28 dopo 20’ di gioco).

I bianconeri vanno sotto nel cuore del terzo quarto, complici anche i problemi di falli in cui incappano Maye e Williams, ma trovano il modo di reagire con vigore e di riprendersi la leadership con una tripla di Morgan e l’imbucata di Sanders (49-46).

Negli ultimi 10 minuti se possibile si alza ancora il livello di intensità della partita: Trento si affida a Browne e Williams per rimanere avanti, ma un paio di triple spaccagambe di Rodriguez firmano il sorpasso milanese entrando nell'ultimo minuto di gioco. Dopo un paio di errori da sotto, è Kelvin Martin a firmare il guizzo a rimbalzo che aggiorna il punteggio sul 61-60 finale a 20” dalla fine: Trento resiste all’assalto meneghino e può esultare per una vittoria meritata e dolcissima.


Dolomiti Energia Trentino 61

A|X Armani Exchange Milano 60

(14-14, 30-28; 49-46)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 3 (1/3), Jovanovic ne, Pascolo ne, Conti, Browne 20 (4/7, 2/7/), Forray 3 (1/2, 0/1), Sanders 7 (1/4, 0/2), Mezzanotte, Morgan 5 (1/3, 1/6), Williams 15 (6/12), Ladurner 2 (1/2), Maye 6 (3/3, 0/2) . Coach Molin

A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: Punter 14, Micov 4, Moraschini 4, Roll 3, Rodriguez 18, Tarczewski 3, Biligha 2, Cinciarini, Shields 9, Brooks, Datome 3, Wojciechowski ne. Coach Messina.

ARBITRI: Carmelo Paternicò, Alessandro Perciavalle, Gianluca Capotorto.   


Le parole di coach Lele Molin | «Questa è una vittoria importante, che ci dà morale e fiducia e che ci permette di credere in quello che abbiamo fatto in questi ultimi 15 giorni in palestra. È una vittoria prestigiosa, contro una Milano messa alla prova da una settimana davvero intensa: la nostra bravura è stata quella di giocare a un grande livello fisico per portare Milano a essere un po’ in difficoltà. Non è stato un match in cui gli attacchi hanno brillato, questa è una costante per noi purtroppo ed è un aspetto su cui lavoreremo ancora di più; però sono contento del fatto che abbiamo dato continuità alla bella prestazione difensiva di mercoledì sera contro il Partizan e da qui ripartiamo in vista del nostro impegno di EuroCup a Krasnodar».

La prossima | I bianconeri mercoledì sera saranno in campo a Krasnodar nel decisivo Round 6 di Top 16 in cui contro il Lokomotiv Kuban c’è in palio la qualificazione ai quarti di finale di 7DAYS EuroCup: palla a due alle 17.30 italiane, diretta Eurosport Player.