Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Scrimmage in crescendo e vittoria contro Treviso 88-85

Pubblicato in Serie A il Mercoledì 20 Febbraio 2019, 21:30

I bianconeri tornano in azione battendo la De’ Longhi in amichevole: Forray e compagni partono contratti ma crescono con il passare dei minuti. 18 punti per Mian, 21 per Logan al debutto in maglia Treviso

La Dolomiti Energia Trentino torna in azione nello scrimmage contro la De’ Longhi Treviso e vince 88-85 il match amichevole contro la formazione veneta, una delle “big” della Serie A2.

Match equilibrato alla BLM Group Arena, con i bianconeri partiti con il freno a mano tirato ma che con il passare dei minuti hanno ritrovato ritmo e geometrie: priva dei tre nazionali Flaccadori, Pascolo e Jovanovic, oltre che dell’assistant coach Lele Molin, la squadra bianconera ha avuto la possibilità di alzare i giri del motore in attesa del ritorno alla partita ufficiale del 3 marzo in casa contro la Sidigas Avellino (biglietti disponibili online a questo link) contro una squadra di A2 di grandi ambizioni e di grande tradizione come la De’ Longhi Treviso. Miglior realizzatore del match per i bianconeri Fabio Mian, autore di 18 punti con un bel 4/7 da tre.

La cronaca. Treviso si presenta con un piazzato di Tessitori e un gran canestro del debuttante Logan e prosegue con uno show dall’arco dei 6.75 che costringe coach Buscaglia al timeout dopo i centri di Imbrò, Tessitori e Burnett (4-15). L’ingresso in campo di Lechthaler (7 punti nel solo primo quarto) e Forray rianima un po’ i trentini, che chiudono comunque i primi 10’ sotto di 6 lunghezze sul 19-25.

Dopo il rapido botta-e-risposta fra Logan e Mian a tiri da tre punti è Hogue a provare a dare il cambio di marcia all’attacco dei suoi, ma la guardia ex Sassari e Avellino è implacabile dall’arco (3/3 nel giro di 3 minuti e 25-36 sul tabellone). La seconda tripla di Mian e i perfetti giochi a due fra Craft e Hogue riportano a tiro i bianconeri (36-41), che però tornano a disunirsi nel finale di quarto permettendo a Burnett e compagni di andare all’intervallo lungo in pieno controllo sul 42-53.

Un gioco da tre punti di Marble inaugura un terzo quarto in cui la Dolomiti Energia entra in campo con un’altra faccia: i rimbalzi di Gomes e il fosforo di Craft diventano presto l’antidoto allo scatenato Logan, 4 punti consecutivi di Mezzanotte forzano un altro timeout ospite (55-60). Una tripla di capitan Forray e poi una a fil di sirena di Mian danno improvvisamente ai padroni di casa il primo vantaggio della partita (67-66).

La seconda “bomba” di serata di Tessitori e i punti del solito Logan ridanno ossigeno alla De’ Longhi, Hogue sale in cattedra ma Burnett segna 5 punti in fila (75-77 a 3 minuti e mezzo da giocare). Gli ultimi istanti di match sono una battaglia punto a punto: Craft chiude il gioco da tre punti del vantaggio, Gomes infila la tripla che “spariglia” (83-79). A quel punto sono i tiri liberi di Marble a dare ai bianconeri il margine per poter gestire gli ultimi possessi.