Euro Rivals | Nanterre 92

Pubblicato in Euro Rivals il Domenica 19 Luglio 2020, 19:00

Andiamo alla scoperta delle rivali che la Dolomiti Energia Trentino affronterà nel gruppo D di regular season in 7DAYS EuroCup


STORIA

1927. E' l'anno di fondazione del club transalpino, che ha sede nei soggorghi parigini a una decina di chilometri dal centro della capitale francese. Il Nanterre insomma ha lunga tradizione, ma è più "giovane" di quanto il blasone possa far pensare: la prima volta nella seconda divisione nazionale è datata 2004, in Pro A ci arriva "solo" nel 2011. 

Dal 2013 al 2017 i biancoverdi però vincono ben cinque trofei: un campionato francese (2013), due coppe nazionali (2014 e 2017), un'Eurochallenge (2015) e una FIBA Europe Cup (2017). 

Un ruolino di marcia impressionante che lancia il Nanterre nelle alte sfere del basket continentale, e che oggi ne fa una serie candidata a giocare un ruolo da protagonista in Francia e in Europa.

Piccola nota a margine: il coach Pascal Donnadieu allena lì dal 1987. 

Millenovecentottantasette. L'Aquila Basket ancora non esisteva, molti di voi che leggete forse non erano ancora nati: 33 anni fa. 

L'allenatore è figlio di Jean Donnadieu, che proprio quell'anno assieme ad altri soci era diventato presidente del club. Una gestione "familiare" che ha prodotto risultati strabilianti...


LA STELLA | Dallas Moore

Il più classico dei folletti imprendibili: piccolo, velocissimo, realizzatore puro. Dallas Moore Trento lo ha già incontrato in Serie A quando l'americano classe '94 vestiva le maglie di Pesaro prima e Torino poi, e ora se lo ritrova di fronte in un contesto europeo in cui la guardia ha dimostrato di stare ampiamente a proprio agio. 

Lo scorso anno in EuroCup proprio con Nanterre ha viaggiato a quasi 15 punti di media con il 46% da tre, numeri che è pronto a ripetere in una stagione in cui sarà di nuovo uno dei punti focali dell'attacco del club parigino. 

Quando si accende è davvero difficile fermarlo.


IL ROSTER

I francesi contano su un roster ampio in cui talento, esperienza e atletismo sono ben distribuiti su tutti i ruoli, un marchio di fabbrica delle formazioni transalpine più ambiziose. La Dolomiti Energia insomma si troverà a fare i conti con un gruppo tosto e che si candida già ad un ruolo importante nella competizione: non è un caso se, a differenza della maggior parte delle formazioni, i biancoverdi hanno già completato il proprio roster in vista della nuova stagione.

 

 

 

Qualche volto noto ai tifosi più assidui c'è: Tyler Stone nelle ultime stagioni ha giocato in Italia a Cantù e Brindisi, è un lungo con grande capacità di mettere punti a referto, ottimo tiro da fuori e grande atletismo; assieme a lui nel settore lunghi c'è Alpha Kaba, affrontato da Trento quando vestiva le maglie di Strasburgo e ASVEL Villeurbanne. Occhio ai guizzi di Isaia Cordinier, finito anche in orbite NBA, e al talentino (ma solo di età!) Victor Wembanyama, centro classe 2004 di 219 centimetri: il prossimo Rudy Gobert? 


LA SCORSA STAGIONE

Non è stata particolarmente ricca di soddisfazione: un settimo posto nel campionato francese all'interruzione causa COVID (come in Italia non si è assegnato il titol) e un'uscita prematura, per quelli che erano i piani del club, in 7DAYS EuroCup, dove i francesi non hanno superato la regular season. 

Le motivazioni, il budget e la caratura internazionale a Nanterre non mancano di certo: aspettatevi una squadra affamata di rivincita e mai doma.