Winter Camp, il divertimento natalizio raddoppia

Pubblicato in Dolomiti Energia Basketball Academy il Martedì 10 Dicembre 2019, 16:00

Il tradizionale appuntamento organizzato dalla Dolomiti Energia Basketball Academy durante le vacanze di Natale cresce ancora: il 27 e 28 due giorni di "Next Level", il 3 e 4 gennaio allenamenti e incontri con i giocatori della prima squadra

Ritorna con ancora più entusiasmo e grandi numeri il tradizionale appuntamento con il Winter Camp organizzato dalla Dolomiti Energia Basketball Academy: due giorni di allenamenti e divertimento durante le vacanze di Natale che vedrà andare a canestro quasi 200 piccoli cestisti nelle palestre della città. 

Il format ormai consolidato cambia collocazione temporale: saranno infati il prossimo 3 e 4 gennaio che vedranno ragazze e ragazzi allenarsi e avere la chance di incontrare i campioni della Dolomiti Energia Trentino prima di avere la chance di correre a sostenerli nell'ultimo turno di andata contro la Virtus Bologna in programma il 5 gennaio. "E' sempre bellissimo poter incontrare ragazzi con passione per la pallacanestro e per l'Aquila - commenta capitan Toto Forray -, e poi sapere che saranno al palazzetto a sostenerci. Non vedo l'ora di sentire di nuovo in palestra l'entusiasmo e la genuina gioia nel giocare che sanno avere e che sanno trasmettere i più piccoli"


Sorrisi e divertimento che quest'anno raddoppieranno, visto che il 27 e 28 dicembre va in scena la grande novità dell'edizione 2019-20 del Winter Camp bianconero: il Next Level Camp permetterà ai ragazzi che più vogliono mettersi in gioco di potersi allenare agli ordini del responsabile del settore giovanile della Dolomiti Energia, Marco Albanesi, e dal 5 volte campione d'Italia Tomas Ress.

Saranno due giorni di grande lavoro e attenzione al dettaglio, vissuti da staff e giocatori con l'intensità e le competenze di un gruppo "professionistico". Ci sarà un preparatore atletico dedicato, sessioni di lavoro individuale, macchinari e metodologie di allenamento avanzate. "Il lavoro individuale - dice Marco Albanesi - è uno strumento importante per accelerare e potenziale lo sviluppo di un giocatore, sia fisico che tecnico: si lavora sui difetti di un giocatore, sui suoi punti di forza; così il giocatore sentendosi coinvolto e valorizzato mette ancora più attenzione ed energia in campo"