Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sutton: "Per vincere in trasferta serve sempre una grande partita"

Pubblicato in Lega Basket il Venerdì 23 Marzo 2018, 16:25

Il campionato di Serie A PosteMobile entra nella sua fase più delicata: nella giornata numero 23 domenica alle 20.45 la Dolomiti Energia Trentino sfiderà all'Adriatic Arena la VL Pesaro (diretta Rai Sport, Eurosport Player; Radio Dolomiti).


DOMINIQUE SUTTON (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Ci siamo messi alle spalle la partita con Milano e ci siamo allenati bene, di squadra: c’è ancora del lavoro da fare, ma abbiamo fiducia nel fatto che possiamo vincere ogni singola partita e che domenica sera dobbiamo prenderci i due punti. Vincere in trasferta non è mai facile, ma è particolarmente importante. Sta iniziando il momento più divertente della stagione regolare, quello in cui ogni squadra lotta per raggiungere la migliore posizione possibile, dobbiamo farci trovare pronti tirando fuori il massimo da ogni match. La partita con Milano? Inutile tornare sull’episodio della mia espulsione, ma credo che sia stata incoraggiante da tanti punti di vista. Siamo arrabbiati, ma è una rabbia positiva e che ci ha dato energia durante la settimana. Le cose positive da portarci dietro? Beh, con l’EA7 abbiamo fatto un gran lavoro in termini di rimbalzi, difesa, energia. Quel tipo di ingredienti sono fondamentali per il prosieguo della nostra stagione”.


VINCENZO CAVAZZANA (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Dobbiamo fare grande attenzione nell’affrontare questa partita. Pesaro è capace di fare break importanti in ogni momento del match, non molla mai e sta lottando per la salvezza: un mix che la rende una squadra temibile. Il ritorno di Rotnei Clarke, che l’anno scorso ha aiutato Pesaro a salvarsi, ha reso ancora più pericolosi i loro esterni e accentuato i punti di forza del team perché migliora gli spazi per sé e per gli altri. Anche i lunghi si sono fatti trovare pronti: Omogbo sta facendo un buon campionato, Mika è un’ottima sorpresa nel ruolo di 5. Il carattere non manca, come si è visto nella partita contro Capo d’Orlando dove dopo essere stata sotto anche di 18 la VL è rientrata in partita e ha vinto. Per sbancare l’Adriatic Arena ci servirà una prestazione di grande concentrazione e ritmo”.