Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dolomiti Energia, un super 2° quarto per battere Pesaro 62-77

Pubblicato in Lega Basket il Domenica 25 Marzo 2018, 22:30

I bianconeri, spinti da un parziale di 16-0 nel secondo quarto, piegano la resistenza della VL con una prestazione di concretezza e ritmo: 17 punti di Shields, 14 a testa per Sutton e Hogue. Sabato 31 a Trento arriva Capo d'Orlando

La Dolomiti Energia Trentino sbanca la Adriatic Arena battendo la VL Pesaro 62-77 e riprende la corsa playoff dopo lo stop contro Milano che aveva interrotto un filotto di 4 vittorie consecutive: prestazione di grande concretezza dei bianconeri, che piazzano un gran parziale nel secondo quarto (10-28) e poi controllano con pazienza e ritmo per i restanti 20’. Miglior realizzatore dell’incontro Shields (17 punti), ma l’Aquila ha trovato contributo da tutti i giocatori andati a referto: bella doppia doppia per Hogue (14 punti e 11 rimbalzi), 14 con 23 di valutazione per un Sutton particolarmente incisivo intorno al ferro (7/9 al tiro).

I bianconeri torneranno protagonisti fra le mura amiche della BLM Group Arena di Trento con un doppio appuntamento: si parte sabato 31 marzo nel match delle ore 18.00 contro la Betaland Capo d’Orlando (biglietti disponibili online a questo link), poi toccherà alla Happy Casa Brindisi domenica 8 aprile alle 19.00.

La cronaca del match. Il primo quarto scivola via in sostanziale equilibrio: Trento domina a rimbalzo (12-5 dopo i primi 10’) ma i padroni di casa, affidandosi ai tentacoli di Mika sotto canestro e alle realizzazioni di Ceron e Bertone chiudono avanti il parziale (17-15). La VL sembra più in palla: Monaldi colpisce due volte dal perimetro, Trento scricchiola nonostante il buon impatto nel quarto di Shields. Nel momento di massima difficoltà però i bianconeri stringono le maglie della propria difesa e cominciano ad eseguire in attacco con maggiore qualità: è da questi presupposti che la Dolomiti Energia produce il break di 16-0 che spacca la partita.

Sutton fa la voce grossa intorno al ferro, Flaccadori e Hogue puniscono regolarmente i mis-match, Gutiérrez (al rientro) inventa un gran canestro mancino. A tutto il resto pensa Beto Gomes, che dopo un paio di grandi possessi difensivi manda a bersaglio la prima tripla di serata dei trentini (27-43 all’intervallo lungo).

La squadra di coach Maurizio Buscaglia approccia bene anche la ripresa, con Silins e Shields a punire ogni minima disattenzione di Pesaro. I bianconeri sono a +19 a fine terzo quarto (41-60) e nonostante i canestri di Omogbo e Clarke chiudono i conti sul 62-77.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): Il risultato era importante per noi stasera e quindi non possiamo non essere soddisfatti del successo ottenuto qui a Pesaro, perché questa era una gara che nascondeva delle insidie e lo sapevamo. Abbiamo però bisogno di fare passi avanti in termini di continuità. Dopo una partenza complicata nel secondo quarto abbiamo controllato meglio i rimbalzi, chiuso gli spazi e difeso meglio le caratteristiche individuali dei giocatori e questo ci ha permesso di fare il break decisivo. Nella seconda metà gara avremmo potuto avere più pazienza in attacco, perché noi siamo una squadra che ha bisogno di giocare di più il pallone per fare bene”.

 

VL Pesaro 62
Dolomiti Energia Trentino 77
(17-15, 27-43; 41-60)
VL Pesaro: Omogbo 10 (5/9, 0/6), Ceron 4 (1/3, 0/4), Crescenzi ne, Clarke 8 (1/4, 2/9), Mika 12 (5/9), Bocconcelli ne, Moretti ne, Ancellotti 6 (3/3, 0/1), Bertone 14 (4/8, 2/2), Monaldi 6 (0/2, 2/8), Serpilli 2 (1/1), Morgillo ne. Coach Leka.
Dolomiti Energia Trentino: Franke (0/2, 0/2), Sutton 14 (7/8, 0/1), Silins 8 (1/1, 2/6), Czumbel M. ne, Forray 7 (3/6), Flaccadori 4 (1/5, 0/2), Gutiérrez 2 (1/3), Gomes 11 (2/3, 2/6), Doneda ne, Hogue 14 (6/12), Lechthaler ne, Shields 17 (7/12, 1/2). Coach Buscaglia.
Arbitri: Seghetti, Paglialunga, Perciavalle.
Note: Tiri da due: Pesaro 20/39, Trentino 28/52. Tiri da tre: Pesaro 6/30, Trentino 5/19. Tiri liberi: Pesaro 4/4, Trentino 6/9. Rimbalzi: Pesaro 32 (Omogbo 10), Trentino 44 (Hogue 12). Assist: Pesaro 13 (Omogbo 4), Trentino 11 (Silins e Shields 3). Recuperi: Pesaro 10 (Omogbo 4), Trentino 13 (Hogue 4).