Ottobre | Numeri e curiosità

Pubblicato in Dolomiti Energia Trentino il Giovedì 29 Ottobre 2020, 17:00


Ottobre: 5 vittorie e 2 sconfitte

Sette partite ufficiali, cinque vittorie: il mese di ottobre per la Dolomiti Energia si chiude con le sensazioni positive di quattro successi consecutivi prima del rinvio del match originariamente in programma mercoledì sera in EuroCup: le tre vittorie dei bianconeri in coppa, dove l'Aquila è ancora capolista imbattuta del proprio girone, hanno dato slancio a una squadra che dopo le prime difficoltà a fare risultato in campionato ha saputo sbloccarsi anche nella lega nazionale con due successi pesanti a Pesaro e poi in casa contro Cremona. 

Altra partita "pazza" contro la Vanoli: i bianconeri in sette precedenti alla BLM Group Arena di Trento contro i lombardi ha aggiunto il sesto tempo supplementare di una vera e propria saga a cui si è aggiunta un'altra partita spettacolare e tiratissima. La rimonta ispirata dai canestri di Williams, Sanders e Forray dal -19 del terzo quarto è stato il modo migliore per dare "l'arrivederci" ai tifosi bianconeri, visto che per un po' le partite dell'Aquila si giocheranno a porte chiuse. 


All about defense

Il segreto per essere imbattuti in EuroCup dopo quattro giornate? Per la Dolomiti Energia è senza dubbio la difesa: nonostante gli ottimi numeri messi assieme dall'attacco bianconero, che ha trovato in Gary Browne il leader perfetto per gestire i ritmi offensivi della squadra soprattutto in coppa, i successi di Trento nascono da numeri difensivi di altissimo livello che hanno lanciato l'Aquila al top non solo nel proprio raggruppamento ma in tutta la manifestazione. 

Il dato dei punti subiti per ogni possesso infatti dicono che la Dolomiti Energia ha la seconda miglior difesa del torneo, concedendo appena 0.805 punti per ogni possesso avversario; ed ha la migliore difesa dal punto di vista dei punti subiti complessivamente, appena 63,0 di media in quattro partite. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Gallery completa su aquilabasket.it #WeDieHard

A post shared by Aquila Basket Trento (@aquilabaskettrento) on


Maye Effect 

E in ottobre è entrato in azione anche Luke Maye: il ragazzone del North Carolina ha subito fatto valere il suo fenomenale impatto tecnico contribuendo all'accelerazione in termini di risultati della sua squadra a furia di punti, rimbalzi, triple e giocate da campione. 

Il lungo classe '97 nel mese di ottobre è stato per quattro volte il miglior realizzatore della squadra (massimo i 22 punti segnati contro Reggio Emilia il 3 ottobre) ed è entrato stabilmente nel quintetto proposto da coach Nicola Brienza, che assieme al suo staff lo ha gestito nel migliore dei modi permettendogli di recuperare al meglio dal problema al piede che a inizio stagione lo aveva tenuto fuori per quasi un mese. 

 


JaCorey Power

La performance individuale del mese? Forse l'abbiamo appena vista: nel successo contro Cremona JaCorey Williams ha confezionato una prestazione da 24 punti, 13 rimbalzi, tre assist e 10/16 al tiro. Una spaventosa doppia-doppia in 41 minuti a tutta intensità ed energia che ha tenuto da parte per il gran finale i suoi colpi migliori: il canestro della vittoria è arrivato proprio dalle mani di Corey, determinante anche nel cambio di passo e di efficiacia della difesa trentina nel secondo tempo.